Regia: Cinema, TV, Video e Web

 

“…. Rimango dell’idea che un regista deve saper fare l’operatore, l’attore, il montatore, deve conoscere il lavoro del macchinista, dell’elettricista, deve avere orecchio per i suoni e le musiche, deve adattare la sceneggiatura all’immagine che ha in testa, deve chiudere gli occhi e sognare la luce e la scenografia del suo racconto, deve vestire i suoi personaggi, truccarli e pettinarli… non importa se il regista eccelle o meno su uno o piu’ aspetti del suo lavoro, importante e’ il suo sguardo d’insieme che solo lui puo’ e deve avere… solo cosi’ puo’ farsi capire dai suoi collaboratori, solo cosi’ puo’ farsi seguire nella sua impresa, solo cosi’ puo’ rispettare e farsi rispettare dalla sua troupe…..” (Marco Maccaferri)


Il TotalFilmaker, incontri, analisi, sperimentazione, tecnica, storia… al fine di formare una figura professionale completa per il ruolo del regista e anche, e soprattutto, per preparare tale figura alla complessa, tormentata, delicata e affascinante vita che il ruolo gli impone.

Esempio di Linea.Guida per il lavoro sull’Attore:
“Il lavoro del regista consiste nel dare all’attore idee, non nell’insegnargli a recitare o nell’indurlo a recitare con espedienti. Non c’e’ modo di dare ad un attore quello che egli non possiede gia’ sotto forma di talento. Si possono dargli idee, pensieri, atteggiamenti. Il lavoro dell’attore e’ quello di creare emozioni, ovviamente puo’ anche avere idee proprie, ma questo non e’ il suo compito principale. Le grandi interpretazioni escono dal talento dell’attore e dalle idee del regista” (Stanley Kubrick).